logo CRESCI CON NOI
Cooperativa Sociale di servizi per l'età evolutiva
Cielo
"Tutti siamo stati bambini, una volta..." (da "Il piccolo principe")
HomeStaffDoposcuolaLudotecaColonia estivaProgetti per le scuoleBachecaContatti

DSA: Progetto per Insegnanti
DSA: Progetto per gli Alunni
Internet e Minori
Laboratorio scolastico
Sportello SOS Adolescenti
 
bimbi
 
VUOI VENIRE CON NOI?
CONTATTACI..
 
Anastasis
Siamo un Centro Studi Convenzionato ANASTASIS
 
 
COSA E' LA DISLESSIA?
 
 

La dislessia è un Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) ed è una difficoltà che riguarda la capacità di leggere in modo corretto e fluente. Si manifesta quando il bambino inizia a leggere e a scrivere, ma viene fuori in modo evidente agli inizi della terza elementare quando i meccanismi della letto-scrittura dovrebbero essere automatizzati.

La dislessia non è una malattia ma è determinata da un’alterazione neurobiologica, disfunzione di alcune cellule deputate al riconoscimento delle lettere-parole e si manifesta in bambini con un buon quoziente intellettivo.

La difficoltà che un bambino può incontrare nella lettura può essere più o meno grave; potrebbe trattarsi di una semplice lentezza nel leggere o di una totale incapacità di decodificare i simboli scritti. In quest’ultimo caso il bambino, cognitivamente adeguato, si trova a vivere una serie di frustrazioni e di insuccessi scolastici che nel tempo potrebbero portarlo ad abbandonare gli studi.

DISLESSIA E DISTURBI CORRELATI

La difficoltà nella lettura spesso si accompagna ad altri disturbi:

· disortografia: disturbo riguardante la velocità e l’accuratezza della scrittura; presenza di molti errori ortografici che si verificano in modo sistematico. Nei testi dei bambini disortografici si possono trovare molti errori sia di tipo fonologico (scambi di fonemi, omissioni o aggiunte, inversioni di lettere) sia di tipo grafemico (molti errori di doppie, di elisioni di parole);

· disgrafia: difficoltà esecutiva del tratto grafico tale da rendere la scrittura illeggibile e molto disordinata;

· discalculia: disturbo dei numeri e del calcolo. Si tratta di una difficoltà nell’automatizzazione di calcoli molto semplici, delle tabelline e della manipolazione dei segni aritmetici e dei numeri. La risoluzione dei problemi aritmetici solitamente è buona perché il bambino è intelligente, ma potrebbe essere compromessa da un impegno eccessivo che il bambino impiega nel calcolo e nella scrittura dei numeri.

L’IMPORTANZA DI UNA DIAGNOSI PRECOCE

Prima che venga diagnosticato un disturbo specifico dell’apprendimento, i bambini si trovano a vivere una serie di fallimenti e di insuccessi scolastici che, nel tempo, hanno un impatto evidente sull’autostima creando un disagio psicologico che potrebbe tradursi in problemi comportamentali e/o atteggiamenti di disinteresse verso tutto ciò che richiede un certo impegno.

Per evitare tutto questo è importante formulare una diagnosi il prima possibile, escludendo attraverso test appositi deficit cognitivi, neurologici, sensoriali e psicologici. La diagnosi deve essere il risultato di un lavoro di equipe tra neuropsichiatra, psicologo e logopedista e deve creare un collegamento tra le figure che ruotano intorno alla vita del bambino: insegnanti, genitori ed eventuali terapisti.

LA RIABILITAZIONE

Attraverso la riabilitazione e gli strumenti compensativi è possibile offrire al bambino con disturbo specifico dell’apprendimento strategie alternative, al fine di far emergere le reali capacità e recuperare le sue difficoltà. Se il bambino è nella scuola elementare si consiglia una terapia del linguaggio e neuro-psicologica. Nelle fasi successive di scolarizzazione è consigliato un approccio di tipo meta-cognitivo.

Un intervento precoce e mirato sul disturbo è importante e indispensabile perché si può cercare di ridurre le difficoltà del bambino e stimolare le sue strategie di compenso.

COME PUO’ LA SCUOLA AIUTARE UN BAMBINO CON DSA?

La scuola può fare molto, soprattutto dopo la pubblicazione dellamani legge 170/2010Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”.

Dopo questa legge finalmente gli insegnanti e i dirigenti possono mettere in atto una serie di accorgimenti verso gli alunni con DSA, possono:

· consentire l’utilizzo degli strumenti compensativi;

· costruire mappe concettuali sugli argomenti delle varie discipline;

· consentire l’uso della calcolatrice;

· consentire l’uso del registratore come prendi-appunti;

· programmare le interrogazioni;

· utilizzare un linguaggio chiaro con esempi o riferimenti ad esperienze vissute;

· dare più tempo per le verifiche scritte;

· evitare di far leggere il bambino a voce alta o di far copiare dalla lavagna.

 
Per saperne di più
 
Dislessia e altri Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA).
Cosa è la Dislessia?
Cosa sono i "Disturbi Correlati"?
Come si può intervenire?

Leggi...
__________________
La Legge 170 del 2010.
"Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico".

Leggi...
__________________
I Bisogni Educativi Speciali (BES)
Cosa sono i BES?
Novità introdotte dalla D.va M.le del 27.12.2012.
Differenze tra DSA e BES.
Diritti degli alunni con BES.

Leggi..
 
►  Atti del Workshop organizzato  dall'Università La Sapienza su "Il ruolo dello psicologo negli interventi di sostegno a soggetti con Disturbi Specifici dell'Apprendimento: un percorso di identità professionale applicato al contesto scolastico, familiare e dei servizi sul territorio".
Tra i relatori la nostra Dott.ssa Emanuela Benvenuti.

Scarica...


logosapienza
__________________ 
Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento.
Emanate dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).

Scarica...
__________________
logoMIUR
__________________
logoaid
__________________ 
 
     
Cooperativa sociale “Cresci con noi”
Via Tarquinia 3B, Interno 1/2 - 04100 Latina - Registro Imprese di Latina – C.F./ P.IVA: 02626080598 - Albo Cooperative A 215909 – REA 186512

SITO CONCESSO GRATUITAMENTE ALLA COOPERATIVA SOCIALE "CRESCI CON NOI"